Il blog di www.copylefteratura.org

Home » 2013

Yearly Archives: 2013

Superati i 1000 singoli contatti!!!!

La Ballata di Judy Lee, video fruibile nella sezione musica

della Biblioteca Virtuale di Copylefteratura ha superato i

1000 singoli contatti!!!!!

Davvero un risultato sorprendente tenendo conto che è tutto dovuto al passaparola dei più o meno occasionali utenti della biblioteca.




Il testo della canzone è disponibile nella Biblioteca di Copylefteratura, dove peraltro sono liberamente fruibili numerose opere in prosa, poesia ed immagini.

Potere operaglio asinino.

Quarto Stato di schiavitù

– Hai sentito la telefonata tra Vendola e Archinà?

– Sì.

– Cosa t’ha colpito, più di tutto?

Marco si fa pensieroso, aggrotta la fronte e sospira sconsolato.

– Tutto.

Giuseppe s’incazza.

– Eh, no, bello. Vedo che hanno rincoglionito pure te. (altro…)

trapasso dolomitico (trittico attrezzato)

trapasso dolomitico


misera sera

sottotitolo esplicativo: alla stazione del calvario, il treno era partito, addio piacendo


m’intestardii per tutto il giorno
ad additarti il senso
delle nuvole
(pilato, colpa e dolomitici)
ma non credemmo in me abbastanza affondo
e persi il freno (altro…)

Labilità dialettica

loveache

Alla fine Marco si era dichiarato, ma Anna, cui non facevano certo difetto schiettezza e parlantina, aveva spento le speranze del ragazzo.
‒ “Non ti amo, Marco. E poi una storia tra di noi… non funzionerebbe mai.”
‒ “Perché??”
‒ “Abbiamo caratteri troppo diversi. Abitudini diverse… e pure un’estrazione sociale differente. Mi spiace, ma non riesco a immaginarti come *uomo della mia vita*. Dimenticami.” (altro…)

Raccontare genetiche

raccontare genetiche
(a Giovanni n.24/06/1940 m.08/04/2013)

– “Raccontami una storia, nonno.”
– “Eh, magari ci riuscissi. Neanche un monaco zen, educato al pensiero disossato, riuscirà mai a raccontartene una sola.”
– “Mmmm… sento puzza di fregatura, nonno. Non è che stai provando a rifilarmi l’ennesima sola?” (altro…)

Nebbia su Neobar

incontri nella nebbia2

Neobar ospita il racconto breve “Nebbia”.
Buona lettura.

Alla pagina sei

legno tagliato pene

Il medico ha gli occhi sfuocati. Torna a concentrarsi sulla paziente giusto in tempo per cogliere le ultime parole della donna.
– “…e divento tutta dura e rigida come un fuso… anche i denti. Qualche volta mi mordo.”
Franca ha la faccia storta, il seno distratto e il sudore speziato. (altro…)