Il blog di www.copylefteratura.org

“Taxi” – In.versione Clotinsky

Bando alle ciance: le In.versione Clotinsky sono una delle migliori bands di indie-rock in circolazione (per una definizione di prima mano di “indie-rock”, vedasi i Sebadoh).
Era un po’ che non mi capitava di entusiasmarmi al punto di sentire il bisogno fisico di recensire un album, ma il mese scorso mi sono imbattuto in “Taxi” e i miei nervi acustici han fatto *tilt*. Per capirci, l’impatto emotivo è stato paragonabile all’ascolto del primo album omonimo dei Violent Femmes (quello di “Blister in the Sun”, “Gone Daddy Gone”, “Kiss off” e compagnia bella, era il lontano 1983), una pietra miliare della musica indie con cui peraltro l’ultimo lavoro delle In.versione Clotinsky possiede più d’una analogia. (altro…)

La resa dei conti

tempi moderni euro1

(contest non competitivo Raynor’s Hall, tema: “lupo”)

La resa dei conti.

E’ quasi ora di cena, abbiamo tutti fame e s’inganna l’attesa chiacchierando.
– In ogni caso – sentenzia Marco – ciò che conta è il pareggio di bilancio e che le banche concedano prestiti.
Per Marco, la disoccupazione è un inconveniente transitorio, l’Euro una religione e l’inflazione un flagello di Dio. La sua fiducia nella divina lungimiranza del mercato è incrollabile: il mercato ci premia con il benessere o ci punisce con le crisi in base alla bontà delle nostre politiche economiche e sociali. (altro…)

La morte ci salverà

“Bisogna saper unire i puntini per giocare al cosa apparirà” – Georges Seurat

*

Tagli alla sanità: tasso di mortalità +11% rispetto al 2014 (link)

*

INAIL: Morti sul lavoro nel 2015 +16% rispetto al 2014 (link)

*

Nel 2011 il FMI aveva lanciato l’allarme: “in Italia la longevità è un rischio sistemico” (link)

*

morte pensione

La falla

 

melma e cassetta

Sbrighiamoci a cambiare il mondo:
tra poco inizia la finale di Champions
Marco Tullio Cicerone

La falla.

– Che stai facendo!? – grido da lontano.
– Non vedi?
– Occazzo, sei impazzito o che???!
Marco non risponde. E’ in fondo all’orto e continua a mulinare le braccia, in precario equilibrio su una cassetta da frutta mezza sfasciata. La scena è piuttosto surreale. Per un attimo m’incanto a guardare lo stacco troppo netto tra cassetta e terra nuda: legno bianco, fango scuro… sembra un fotomontaggio mal riuscito al photoshop. M’incammino verso di lui. (altro…)

Fuocoammare

foto-fuocoammare-7-low

Ormai è chiaro: Gianfranco Rosi usa il “documentario” come copertura per racimolare quel minimo di finanziamenti che consentano alla sua arte scomoda di prendere corpo. (altro…)

LA SOCIOTECA DI BABELE

difendere nostra cultura

Ringrazio il fotografo free-lance d’assalto J. Mejrinchov per questo eccezionale documento fotografico che dimostra chiaramente che la guerra che stiamo combattendo contro i terroristi e le migrazioni di massa verso il vecchio continente è una guerra di culture.
Amici, compagni, camerati! E’ il momento di essere uniti, di essere forti, di calcare il campo di battaglia per difendere la nostra cultura! Continuiamo a leggere un libro al giorno, a studiare e a laurearci in discipline scientifiche, umanistiche e artistiche, a rielaborale le cognizioni intellettuali acquisite mediante lo studio e l’esperienza, così da convertire le nozioni da semplice erudizione in elemento costitutivo della nostra identità, nella consapevolezza di sé, degli altri e delle cose del mondo.
Non lasciamo che orde di terroristi e di migranti assaltino le nostre biblioteche, saccheggino i fondi per l’istruzione, s’approprino dei nostri beni culturali portandosi via il David di Michelangelo, le scoperte della Montalcini, i fumetti di Dylan Dog, la pasta al pesto, le terzine più belle della Divina Commedia, marinai, profeti e balene di Capossela, i dialetti, gli onirismi di Fellini, una trifora di palazzo Chiaramonti…
Cosa aggiungere? (altro…)

S.O.S. pensione

S.O.S. pensione

Driiiin driiiin driiiin
– La signora non risponde. Forse non vuol rispondere?
Risate in studio.
Driiiin driiiin driiiin
– Pronto?
– Buongiorno, parlo con la signora Adelina Lattanzi?
– No, ora passo – fruscio di sottofondo, poi qualche secondo dopo – Sì… chi è che parla? – chiede la voce incartapecorita di Adelina.
– SOSpensione, Rai Uno, il talk-show che ha a cuore il futuro del paese – replica con tono gioviale il conduttore.
– Ma… è… è uno scherzo, vero? (altro…)

Copylefteratura

questo è il blog della biblioteca copyleft Copylefteratura.org

ATTENZIONE: Il sito che stai visualizzando utilizza cookies. Proseguire nella lettura equivale ad avere acconsentito all’uso dei cookies.

ATTENZIONE: Licenza Creative Commons. Tutte le opere presenti su questo blog sono distribuite con licenza Creative Commons BY NC SA (Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo)